Lunedì 02 agosto 2021

Prima Pagina

Guariti, l'iniezione tra 6 e 12 mesi

Un'unica dose di vaccino anti-Covid per i soggetti che hanno contratto l'infezione da SarsCoV2 entro 6-12 mesi dalla guarigione. L'estensione dei tempi, annunciata dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa, diventa ufficiale con la circolare del ministero che aggiorna la tempistica vaccinale per i soggetti guariti sia da malattia sintomatica che asintomatica. «È possibile considerare l'iniezione somministrazione di un'unica dose di vaccino anti-SARSCoV-2 nei soggetti con pregressa infezione, purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione», si legge nella circolare.


L'accesso è riservato ai soli abbonati

ABBONAMENTO MENSILE
Il Messaggero Digital+
9.00€ Per 3 mesi. Poi 19.99€ / mese
( invece di 59.97€ / mesi )